Give Peace a Screen (2)



Scadenze

01 mar 2024
Inizio delle iscrizioni

30 giu 2024
Scadenza finale

6
giorni

30 ago 2024
Data della notifica

16 ott 2024
20 ott 2024

Indirizzo

Garibaldi 13,  10121, Torino, Torino, Italy


Descrizione del Festival
Festival del cortometraggio 30'<


Requisiti del Festival
 Festival del cinema
 Finzione
 Documentario
 Animazione
 Fantastico
 Terrore
 Sperimentale
 Music Video
 Altro
 Generi
 Temi
 Ha tasse d'iscrizione
 Festival Internazionale
 Posizione fisica
 gennaio 2023
 Paesi di produzione: Qualsiasi
 Paesi dove sono state fatte le riprese: Qualsiasi
 Nazionalità del direttore: Qualsiasi
 Film debuttanti 
 Progetti di scuola 
 Cortometraggi  30'<
 Qualsiasi lingua
 Sottotitoli 
Italian
Condividi sui social network
 Facebook 
 Tweet




Photo of Give Peace a Screen
Photo of Give Peace a Screen
Photo of Give Peace a Screen
Photo of Give Peace a Screen

Italian
English


Inizio del Festival: 16 ottobre 2024      Festival si chiude: 20 ottobre 2024

GIVE PEACE A SCREEN, primo concorso cinematografico per cortometraggi dedicato al tema della pace e della soluzione creativa dei conflitti, è un progetto del Centro Studi Sereno Regis di Torino, Italia. Il festival è rivolto a giovani registȝ italianȝ e stranierȝ. Saranno ammesse opere di finzione e film documentari.
Il Concorso, che apre la call per lȝ autorȝ venerdì 1 marzo 2024, organizzerà le proiezioni pubbliche dal 16 al 20 ottobre 2024. La scadenza per l’iscrizione al Concorso e per l’invio degli elaborati è il 30 giugno 2024.
IMPORTANTE: sono ammessi al Concorso i cortometraggi di finzione, di animazione e documentari realizzati da autori italiani e stranieri che evidenziano il TEMA DEL FESTIVAL: la costruzione della Pace attraverso la risoluzione nonviolenta dei conflitti. La denuncia delle ingiustizie, delle violenze, sarà considerata come meno centrale rispetto agli esempi, reali o di finzione, di superamento dei conflitti attraverso azioni nonviolente.

Il premio "gli occhiali di Gandhi"

L'idea che ispira il premio è quella di promuovere una cinematografia che si occupi di temi legati alla pace:

la denuncia delle ingiustizie, il dialogo tra le parti, i processi di mediazione, la soluzione creativa e nonviolenta dei conflitti.

Le nostre società stanno diventando sempre più consapevoli che non c'è futuro nei conflitti che usano la violenza come soluzione, non c'è futuro nella persistenza di politiche di sfruttamento e oppressione, non c'è futuro nella discriminazione culturale, religiosa, razziale; non c'è futuro nel considerare questo pianeta e i suoi abitanti come totalmente schiavi del desiderio di dominio antropocentrico. Il destino dell'umanità è imparare a convivere armonizzando le molteplici differenze che l'esistenza terrestre ha creato: ogni tentativo di dominio è destinato al fallimento.

Il premio nasce da un'idea di Nanni Salio, storico presidente del Centro Studi Sereno Regis, subito adottata dall'allora direttore del Torino Film Festival, Gianni Amelio. Era il 2011. Da allora, da 13 anni, il premio gli occhiali di Gandhi viene assegnato all'interno delle edizioni annuali del TFF.

Il premio ha una dotazione di 1000 euro

Il premio di Michelangelo Pistoletto "La pace preventiva".
Oggi l’umanità è calata in un immenso labirinto edificato su scala globale. Davanti a noi il mostro: non possiamo affrontarlo con i modi da lui stesso usati; dobbiamo renderlo inoffensivo consapevoli della nostra
capacità di creare nuovi metodi che evitino le guerre e pongano fine a quelle tutt’ora in corso.

"Nella storia la pace è sempre venuta a seguito di una guerra ed è stata considerata come suo risultato, dunque guerra nascosta sotto la maschera della pace e pace costituita di mera apparenza. Ho capito in quel momento che io stesso, nonostante l’impegno artistico, intellettuale e pratico, indirizzato verso una trasformazione responsabile della società, dovevo fare un ulteriore passo, ancor più deciso ed efficace, per contribuire al cambiamento di questa umanità. E’ così che nasce il segno del Terzo Paradiso”.

La Pace Preventiva è un impegno che assumono gli artisti, attraverso le loro discipline. A ogni biforcazione, del labirinto, l’arte e la pratica procederanno connettendo le due possibili direzioni per aprire al centro una via nuova, prima inesistente, quella della Pace Preventiva.

Il premio ha una dotazione di 1000 euro

Il premio "Adonella Marena" alla sostenibilità ambientale

Il premio Adonella Marena viene conferito al film che meglio tratta tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile.

Il rapporto con la natura, con gli altri animali e con il pianeta in generale è uno dei più conflittuali e duraturi della storia degli esseri umani: rapporto che ha subito nell'ultimo secolo un ancor più accentuata dinamica di dominio e sfruttamento.

L'antropocentrismo e un atteggiamento di sfida, la pulsione a sconfiggere, domare o piegare l'ambiente agli interessi dell'umanità è predominante, a scapito di una ricerca di equilibrio e di pace.

Nei lavori di Adonella è emerso costantemente questo aspetto: mostrare i soprusi del nostro sistema, le conseguenze delle nostre scelte quotidiane, ma anche raccontare storie, piccole o grandi, di lotta e di cammini alternativi alla ricerca di nuovi equilibri.


Il premio Armonia Mentis – premio dell’Associazione Culturale Sinestesia, celebra le opere cinematografiche che esplorano con profondità e sensibilità il viaggio verso la pace interiore. Questo riconoscimento vuole porre l’attenzione al percorso individuale di risoluzione dei conflitti interiori come fondamento per affrontare e trasformare quelli esterni, promuovendo una visione di pace che inizia dall'interno.
Con un focus sulla narrativa che ispira la riflessione personale e la crescita interiore, il premio mira a onorare i cortometraggi che non solo intrattengono ma che fungono da catalizzatori per il cambiamento personale e sociale. Il vincitore riceverà un premio in denaro, destinato a supportare la creazione di future opere che continuino a esplorare e approfondire i temi dell'equilibrio e della pace.
Questo premio sottolinea l'importanza dell'autoconsapevolezza e di una maggiore comprensione di se stessi come mezzi per costruire un mondo più pacifico, incentivando i cineasti a indagare le profondità dell'animo umano e a rappresentare storie che risuonano con la nostra ricerca collettiva di armonia e comprensione.

Il premio ha una dotazione di 1000 euro

1.Il GPAS Short Film Fest è un progetto del Centro Studi Sereno Regis

Le iscrizioni sono aperte dal 1 marzo 2024 al 30 giugno 2024

Il festival si terrà a Torino (Italia) dal 14 al 20 ottobre 2024

Il concorso Give Peace a Screen accoglie opere che trattino le tematiche comprese nell’ambito della cultura nonviolenta:
opposizione alla guerra
educazione alla pace e alla giustizia
testimonianze di conflitti risolti senza ricorrere alla violenza
esperienze di “pace preventiva”: creare le condizioni affinché non nascano conflitti ricerca di una relazione nonviolenta con la Natura.

3.Sono ammessi i film realizzati in data non antecedente al 1°gennaio 2023 e la cui durata non sia superiore ai 30 minuti, compresi titoli di testa e coda.
La partecipazione al Concorso prevede un costo di 5 euro per ogni opera presentata. In condizioni particolari è possibile ottenere agevolazioni scrivendo a givepeaceascreen@serenoregis.org
Per i permessi di submission dopo la data di chiusura della call si può utilizzare la stessa mail.
Possono essere iscritte al festival più opere per ogni regista.

4.Saranno ammessi al Concorso esclusivamente coloro che, alla data del festival (14 ottobre 2024), non abbiano compiuto il trentacinquesimo anno di età. Gli autori over 35 e le opere superiori ai 30 minuti potranno essere selezionate per la sezione Fuori Concorso, a discrezione del comitato organizzatore.
Nel corso del festival i film saranno presentati divisi per aree tematiche.

5.IMPORTANTE. Tutte le opere non in italiano devono essere messe a disposizione SENZA SOTTOTITOLI ON SCREEN e accompagnate da un file di sottotitoli in italiano o inglese in formato .srt e dalla lista dei dialoghi in italiano e/o inglese. Sono ammesse anche opere già iscritte ad altri festival.

6.Tutte le opere pervenute e considerate conformi al presente regolamento saranno visionate da una commissione che, a suo insindacabile giudizio, sceglierà quelle ammesse al Concorso e presentate alle Giurie che assegneranno i premi.
I lavori selezionati saranno valutati da tre Giurie che assegneranno i premi:

Premio Give Peace a Screen di 1000 euro al miglior film;
Premio di Michelangelo Pistoletto La pace preventiva di 1000 euro
Premio Adonella Marena di 1000 euro
Premio Armonia Mentis di 1000 euro

Premio Pertinace alla miglior regia
Premio Aurora alla miglior sceneggiatura

7.Per poter partecipare al Concorso, gli autori dovranno necessariamente iscriversi entro e non oltre il 30 giugno 2024 sul sito Festhome compilando tutto il form presente e caricando un file Hd del proprio cortometraggio e le foto del regista

8.Solo in caso di selezione al Concorso sarà richiesto agli autori di inviare tempestivamente il file in alta definizione del proprio film, nelle modalità e nei tempi indicati dall’organizzazione del Concorso.

9.La partecipazione al bando comporta l’accettazione di tutte le norme contenute nel presente regolamento e implica il rilascio del consenso al Centro Studi Sereno Regis di utilizzare le opere ai fini del concorso, anche in eventuali future proiezioni senza scopo di lucro, coerenti con lo spirito dell’ente proponente, con la citazione della proprietà intellettuale dell’autore che sarà informato di ogni eventuale proiezione.
Il presente documento, debitamente firmato da ogni regista – recante in stampatello il titolo del lavoro e nome e cognome dell’autore/autrice – funge da liberatoria.
I film selezionati entreranno a far parte dell’archivio del Centro Studi Sereno Regis, che potrà farne uso per eventuali proiezioni gratuite a fini didattici, di ricerca o di altro tipo, in diverse sedi e in diversi contesti legati al concorso, sempre ed esclusivamente a carattere non commerciale.

10. Per informazioni, scrivere al seguente indirizzo mail: givepeaceascreen@serenoregis.org

11. NORME GENERALI
Ciascun autore risponde del contenuto delle proprie opere. I partecipanti al concorso autorizzano il Centro Studi Sereno Regis a utilizzare il loro nominativo e relativo indirizzo per tutti gli usi connessi alla manifestazione. Le informazioni della scheda di partecipazione saranno rese pubbliche sul catalogo della manifestazione e sul sito internet del Festival.



  

 
  

Scopri grandi film & festival in un click

Registrati
Login