Festival La Mirada Tabú (9)

La Mirada Tabú Film Festival



Scadenze

07 mar 2022
Inizio delle iscrizioni

14 nov 2022
Scadenza finale

1
mese

05 dic 2022
Data della notifica

09 dic 2022
18 dic 2022

Indirizzo

Santiago Rusiñol, 23,  50002, Zaragoza, Zaragoza, Spain


Descrizione del Festival
Festival del cortometraggio 15'<


Requisiti del Festival
 Festival del cinema
 Finzione
 Documentario
 Animazione
 Fantastico
 Terrore
 Sperimentale
 Music Video
 Altro
 Generi
 Qualsiasi tema
 Non ha tasse d'iscrizione
 Festival Internazionale
 Posizione fisica e online
 gennaio 2020
 Paesi di produzione: Qualsiasi
 Paesi dove sono state fatte le riprese: Qualsiasi
 Nazionalità del direttore: Qualsiasi
 Film debuttanti 
 Progetti di scuola 
 Cortometraggi  15'<
 Qualsiasi lingua
 Sottotitoli 
Spanish
Condividi sui social network
 Facebook 
 Tweet





Photo of Festival La Mirada Tabú
Photo of Festival La Mirada Tabú

Photo of Festival La Mirada Tabú
Photo of Festival La Mirada Tabú

Spanish
Spanish
Italian ML


Inizio del Festival: 09 dicembre 2022      Festival si chiude: 18 dicembre 2022

Il festival cinematografico LA MIRADA TABÚ vuole motivare artisti e creatori a mostrare la loro visione del concetto «tabù», ampio e diversificato, che comprende i sogni, l'inconscio, i mondi mentali e i fantasmi che li popolano, il mistero, la magia, anche la realtà incalcolabile, il non detto, «il abiti appesi», sul posto di lavoro, emotivo, familiare, vitale... da una visione poliedrica come il pensiero umano: casual, umoristico, drammatico, onirico... sempre dal rispetto di tutti i modi di pensare e della creatività.

LA MIRADA TABÚ lancia un invito a portare alla luce il mondo personale e non trasferibile di ogni creatore, che, come abbiamo potuto verificare nel corso della storia dell'arte e del cinema, attraverso grandi nomi della cinematografia mondiale come Luis Buñuel, Carlos Saura, Stanley Kubrick, Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, David Lynch, Terrence Malick, Christopher Nolan, Julio Medem, Alejandro Amenábar... si connettono con l'immaginario più profondo, sconosciuto e inafferrabile degli spettatori.
THE TABOO LOOK mira a motivare artisti e creatori a mostrare la loro visione del concetto «tabù», ampio e diversificato, e comprende i sogni, l'inconscio, i mondi mentali e i fantasmi che li popolano, il mistero, la magia, persino la realtà incalcolabile, il non detto, «vestiti sulla linea», nel sul posto di lavoro, emotivo, familiare, vitale... da una visione poliedrica come il pensiero umano: spensierato, umoristico, drammatico, onirico... sempre nel rispetto di tutti i modi di pensare e di creatività.

LA MIRADA TABÚ lancia un invito a portare alla luce il mondo personale e non trasferibile di ogni creatore, che, come abbiamo potuto verificare nel corso della storia dell'arte e del cinema, attraverso grandi nomi della cinematografia mondiale, si connette con l'immaginario più profondo, sconosciuto e sfuggente degli spettatori.

Basi The Taboo Look IX Edition

IL FESTIVAL

Motivare artisti e creatori a mostrare la loro visione del concetto «tabù», ampio e diversificato, e comprende i sogni, l'inconscio, i mondi mentali e i fantasmi che li popolano, il mistero, la magia, anche la realtà incalcolabile, il non detto, «i vestiti appesi», sul posto di lavoro, emotivo, familiare, vitale... da una visione tanto sfaccettata quanto il pensiero umano è: spensierato, umoristico, drammatico, onirico... sempre dal rispetto di tutti i modi di pensare e della creatività.

LA MIRADA TABÚ lancia un invito a esporre il mondo personale e non trasferibile di ogni creatore, che, come abbiamo visto nella storia dell'arte e del cinema, attraverso grandi nomi della cinematografia mondiale come Luis Buñuel, Carlos Saura, Stanley Kubrick, Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, David Lynch, Terrence Malick, Christopher Nolan, Julio Medem, Alejandro Amenábar... si connette con l'immaginario più profondo, sconosciuto e sfuggente del pubblico.

BASI

1. Festival internazionale del cinema

2. Tutte le opere devono ruotare attorno al tema degli obiettivi del Festival, essendo comunque un tema così ampio che l'interpretazione della partecipazione delle opere sarà lasciata all'organizzazione del festival.

3. Sono consentiti tutti i tipi di generi narrativi e tecnici: narrativa, documentario, videoclip, video dance, video art, sperimentale, animazione... che terminano dopo il 1° gennaio 2020. Ogni autore può iscriversi un massimo di 3 opere. L'organizzazione non è responsabile dell'uso improprio della musica o dei materiali audiovisivi che fanno parte dei cortometraggi presentati. I film con una durata massima di 15 minuti sono ammessi al concorso, inclusi i crediti.

4. I lavori possono essere realizzati in qualsiasi formato di ripresa (videocamera, fotocamera digitale, videocamera, dispositivi mobili, tablet...), ma devono essere presentati al concorso in formato digitale (MP4 o AVI)

5. I lavori saranno presentati attraverso piattaforme digitali (FESTHOME), con il relativo modulo di registrazione, tramite i link forniti. Tutta la documentazione inviata, così come le opere inviate, rimarranno nelle mani dell'organizzazione del Festival.

6. È ESSENZIALE che le opere la cui versione originale non è in spagnolo siano inviate con sottotitoli in quella lingua.

7. Il termine ultimo per la registrazione e inscrição dei lavori è dal 17 marzo al 12 novembre 2021

8. I cortometraggi scelti dal comitato di selezione saranno annunciati a dicembre sul sito web del festival e comunicati via piattaforma /e-mail ai loro autori.

9. I cortometraggi selezionati saranno proiettati durante il Festival alla Biblioteca di Saragozza e avranno diritto a un premio.

10. Una giuria, composta da professionisti ed esperti del mondo audiovisivo, insieme all'organizzazione, assegnerà i seguenti premi:
• Primo premio di €1500 e statuetta
• Secondo premio di €900 e statuetta
• Premio Social Taboo. €500 e Statuetta
• Premio speciale della giuria. statuetta

Questi premi saranno soggetti alla corrispondente ritenuta fiscale sul reddito delle persone fisiche, come stabilito dalla legislazione vigente.

Le statuette premio devono essere raccolte personalmente dai produttori, dai registi o dalla squadra di ogni commedia.

La decisione della giuria sarà definitiva e qualsiasi premio o tutti potrebbero essere dichiarati nulli. In caso di dubbio, la giuria e l'organizzazione interpreteranno con i loro criteri le omissioni che queste basi potrebbero presentare.

11. L'organizzazione si riserva il diritto di utilizzare qualche frammento delle opere selezionate e premiate a fini promozionali, riservando anche la possibilità di compilare e diffondere tali opere, con il consenso degli autori, sempre di natura culturale e senza scopo di lucro.

12. La partecipazione a questo festival implica la piena accettazione dei presenti Termini e condizioni.Basi

1. Festival internazionale del cinema

2. Tutte le opere devono ruotare attorno al tema degli obiettivi del Festival, essendo comunque un tema così ampio che l'interpretazione della partecipazione delle opere sarà responsabile dell'organizzazione del festival.

3. Sono ammessi tutti i tipi di generi e tecniche narrativi: narrativa, documentario, videoclip, video dance, video art, sperimentale, animazione... che si completano dopo il 1° gennaio 2020. Ogni autore può iscriversi un massimo di 3 opere. L'organizzazione non è responsabile dell'uso improprio della musica o dei materiali audiovisivi che fanno parte dei cortometraggi presentati. I film con una durata massima di 15 minuti, inclusi i crediti, sono ammessi al concorso.

4. I lavori possono essere realizzati in qualsiasi formato di ripresa (videocamera, fotocamera digitale, videocamera, dispositivi mobili, tablet...), ma devono essere inviati al concorso in formato digitale (MP4 o AVI)

5. I lavori saranno presentati attraverso la piattaforma digitale (FESTHOME), con il relativo modulo di registrazione, tramite i link forniti. Tutta la documentazione inviata, così come le opere inviate, rimarranno in possesso dell'organizzazione del Festival.

6. È ESSENZIALE che le opere la cui versione originale non è in spagnolo, siano presentate sottotitolate in quella lingua.

7. Il termine ultimo per la registrazione e inscrição dei lavori è dal 7 marzo al 14 novembre 2022

8. I cortometraggi selezionati dal comitato di selezione saranno annunciati all'inizio di dicembre sul sito del festival e saranno comunicati attraverso le piattaforme ai loro autori.

9. I cortometraggi selezionati saranno proiettati durante il corso del Festival alla Filmoteca de Zaragoza e avranno diritto a un premio.

10. Una giuria, composta da professionisti ed esperti del mondo audiovisivo, insieme all'organizzazione, assegnerà i seguenti premi:

• Primo premio di €1.500 e statuetta
• Secondo premio di €900 e statuetta
• Premio SDG Social Taboo. €500 e statuetta
• Premio Gender Taboo. €400 e statuetta
• Premio speciale della giuria. statuetta

Questi premi saranno soggetti alla corrispondente ritenuta IRPF, come stabilito dalla legislazione vigente.

Le statuette del premio devono essere raccolte personalmente dai produttori, dai registi o dall'equipaggio di ogni opera teatrale.

La decisione della giuria sarà definitiva e alcuni o tutti i premi potrebbero essere dichiarati nulli. In caso di dubbio, la giuria e l'organizzazione interpreteranno con i loro criteri le omissioni che queste basi potrebbero presentare.

11. L'organizzazione si riserva il diritto di utilizzare qualsiasi frammento delle opere selezionate e premiate a fini promozionali, riservando anche la possibilità di raccogliere e diffondere tali opere, con il consenso degli autori, sempre di natura culturale e senza scopo di lucro.

12. La partecipazione a questo festival implica la piena accettazione di queste Basi.

  

 
  

Scopri grandi film & festival in un click

Registrati
Login