CINETORO EXPERIMENTAL FILM FESTIVAL (14)

Cinetoro Expèrimental Film Festival



Scadenze

21 mag 2021
Inizio delle iscrizioni

21 lug 2021
Festival chiuso

10 set 2021
Data della notifica

23 nov 2021
28 nov 2021

Indirizzo

Calle 2B # 66-52 apto 301H,  760035, Toro, Valle del Cauca, Colombia


Descrizione del Festival
sperimentale
Festival del cortometraggio >1' 20'<


Requisiti del Festival
 Festival del cinema
 Finzione
 Documentario
 Animazione
 Fantastico
 Terrore
 Sperimentale
 Music Video
 Altro
 Generi
 Qualsiasi tema
 Non ha tasse d'iscrizione
 Festival Internazionale
 Posizione fisica e online
 gennaio 2020
 Paesi di produzione: Qualsiasi
 Paesi dove sono state fatte le riprese: Qualsiasi
 Nazionalità del direttore: Qualsiasi
 Film debuttanti 
 Progetti di scuola 
 Cortometraggi  >1' 20'<
 Qualsiasi lingua
 Sottotitoli 
Spanish English
Condividi sui social network
 Facebook 
 Tweet





Photo of CINETORO EXPERIMENTAL FILM FESTIVAL
Photo of CINETORO EXPERIMENTAL FILM FESTIVAL

Photo of CINETORO EXPERIMENTAL FILM FESTIVAL
Photo of CINETORO EXPERIMENTAL FILM FESTIVAL

Spanish
English
Italian ML


Inizio del Festival: 23 novembre 2021      Festival si chiude: 28 novembre 2021

FESTIVAL DEL CINEMA SPERIMENTALE DI CINETORO
aspetto diverso

E qui, da qualche parte, c'è un occhio capace di immaginare qualunque cosa sia.
L'arte della visione, Stan Brakhage
Come ha detto Jonas Mekas, in occasione del centenario del cinema: «La vera storia del cinema è la storia invisibile, una storia di amici che si riuniscono facendo ciò che amano. Per noi il cinema è appena all'inizio, con ogni nuovo ronzio del proiettore, con ogni nuovo ronzio delle nostre telecamere i nostri cuori si alzano in avanti, amici miei». Una storia di amici, nella città di Toro, che si chiedevano cosa fare con l'eredità dell'archivio grafico di José María Castro ha dato origine alla formazione del festival cinematografico sperimentale CINETORO, una domanda che cambia forma e si sta espandendo da quattordici anni.
CINETORO EXPERIENTIAL è uno spazio dedicato alla circolazione, alla creazione di opere, contenuti e alla formazione di registi sperimentali; cerca di condividere l'innovazione della produzione indipendente nel mondo costruendo ponti tra registi locali e nazionali con i più importanti registi internazionali.
CINETORO celebra la diversità estetica, nuove narrazioni, nuovi media e format; impegno nella programmazione che evoca il senso stretto di un'immagine ampliata: il lavoro audiovisivo come pluralità dei media, che indaga, problematizza, e cerca di provocare una riflessione su contesti sociali e storici, tecnologia e arte, interazione, dialogo, spazio, tempo. Citando Gene Youngblood e il suo cinema espanso come quella serie di esperimenti materiali narrativi, spazio-temporale, sociale, sessuale, multischermo, multi-proiezione- multi-prospettiva.
Quelli di noi che fanno capire a CINETORO il cinema sperimentale, che ha limiti e orizzonti oltre il perimetro della spettacolarità, della correttezza tecnica, dei temi e delle forme che sono all'ordine del giorno: un cinema imperfetto, secondo Julio García Espinosa, che accetta la sua condizione artigianale e si unisce a Richard La richiesta di Sennett per il recupero della coscienza corporeale. Un cinema in cui convergono poesia e arte, che riflette, problematica e mette in discussione la costruzione dell'immagine: i suoi modelli di produzione, la sua tecnica e i suoi materiali. Un cinema che concepisce la performatività delle immagini che mette nel mondo, che è la bottiglia nel messaggio e trasforma il caos in cosmo. Un cinema a cui appartengono tutte le immagini che l'hanno preceduta perché è un archivio di se stesso. Un cinema dall'impronta territoriale, che progetta se stesso e poi parla al mondo.

CINETORO EXPERIENTIAL FILM FESTIVAL invita artisti indipendenti, registi, produttori e distributori a iscriversi i loro film e partecipare alla creazione della curatela 2021 con il motto: IL RITORNO ALL'ORIGINE.


«La conoscenza è l'acqua stessa, nasce nella buca d'acqua, scorre liberamente, incontrando migliaia di ruscelli fino a formare il grande fiume, fino a raggiungere il mare, ma che questo non finisce, è sempre in costante ritorno; così si acquisisce la nostra conoscenza come Misak che non ha mai fine inteso come il passare del tempo o la spirale»
Taita Avelino Dagua
Fonte: Biblioteca pubblica Misak Misak ala kusreik ya

Tra tutte le storie che riflettono l'apparenza di meraviglia nella città di Toro, abbiamo scelto questa: la leggenda narra che negli anni '80, dopo un periodo di siccità, i pescatori ostinati partirono per navigare sul Cauca un giorno quando il fiume era al di sotto del suo livello normale. E quella che era un'attività quotidiana nella regione si trasforma in qualcosa di fantastico. Questi pescatori hanno preso un segreto dal fiume: hanno trovato resti fossili di un mammut bambino. All'inizio degli anni '90, questa storia era caratteristica della città e ora i resti possono essere visti nella Casa della Cultura del Comune di Toro. Nell'osso trovato, un femore, c'era anche una freccia, che a quanto pare è quello che avrebbe ucciso l'animale. Questa constatazione potrebbe dimostrare che gli antecedenti della vita umana nel nostro continente sarebbero molto prima di quanto pensiamo. Amiamo questa storia per diversi motivi: parla della città, dei suoi abitanti e delle sue attività; ci esorta a trovare il fantastico nelle azioni quotidiane e nei nostri territori; ci spinge a cercare verità sepolte perché ci insegna che il movimento è l'unica costante; ci mostra una porta d'accesso al tempo dentro tempo.

Speriamo che questa storia sia altrettanto stimolante per voi e ci porti i vostri materiali. Che cosa è per te un possibile ritorno all'origine?

Argomenti:
#founding #natural risorse #tracks nel passato #wonderfulness sotto il fiume #hidden tesoro #excavations # informazioni impresso in natura #conservation problemi #political volontà di dissotterrare #the testardo #prehistory #tributary corso cambiamento #eternal ritorno # archivio immagini #from pittura a cinema #original immagine #close fino alla terra #care dell'ambiente #identity e territorio #natural tesoro #diversity #visual poesia #movement è l'unica costante

Criteri di tutela:

La Curatoria è composta da 50 cortometraggi, compilati in 5 sezioni, rivolti a pubblico diverso in più formati e generi. Si tratta di un Film Festival rivolto a registi che sperimentano e sfidano limiti estetici e narrativi e materiali. Le opere scelte cercano di mettere in discussione, tra l'altro, il mezzo cinematografico.

L'interesse è quello di promuovere un tipo di cinema aperto dai circuiti tradizionali e che dimostri le infinite possibilità che si immergono nell'immagine in movimento.

Vogliamo prendere in considerazione il video sperimentale come percorso verso la critica attuale, verso il riconoscimento dell'ambiente, dell'identità, del territorio e soprattutto del valore dell'interdisciplinarietà che il contributo dell'artista alle diverse forme di cinema comporta.

Il nostro interesse principale è quello di formare il pubblico intorno all'analisi, al significato e al valore dell'immagine di oggi. In questo, il cinema sperimentale ha molto da contribuire: forme alternative di narrazione, il movimento intellettuale così vicino alle arti plastiche, la formulazione di concetti e anche in alcuni casi un interesse per il processo, piuttosto che il risultato.

L'istruzione e la pedagogia sono un altro ramo fondamentale del processo curatoriale: le opere audiovisive competono in uno spettro in cui la riflessione sui temi attuali è fondamentale, così come la riflessione sullo strumento stesso, il cinema.

Il programma comprende 5 sezioni in cui vengono compilati i contenuti delle opere nazionali, una selezione diversificata che contempla uno sguardo diverso alla situazione attuale della produzione cinematografica del paese, partendo dal modello sperimentale, come asse centrale, ma che comprende anche nuove iniziative e creative emergenze e tradizione accademica e professionale.

Regole & Termini
Accettiamo opere con contenuti stimolanti e diversificati, ma non sosteniamo opere misogine, sessiste, razziste, classiste e omofobe in nessuna delle loro forme.
• I lavori dovrebbero durare da 1 a 20 minuti.
• I lavori devono essere stati completati tra il 2020 e il 2021.
• Opere internazionali di lingua non ispanica devono avere sottotitoli in spagnolo.
• Le opere in opere spagnole devono avere sottotitoli in inglese.
• I Film devono avere i diritti su tutto il materiale artistico che appare nell'opera.
• Il Festival dà priorità alle anteprime nazionali e internazionali dei film.
• I film non registrati correttamente non saranno accettati.
• I proprietari dei film selezionati acconsentono che siano mostrati sia in una sede fisica che nella possibile mostra virtuale che potrebbe tenersi quest'anno.
• Il festival si impegna a far circolare i film selezionati nei nostri festival alleati: Alucine Media Art Latin Fest, Cinemattic, senza diritti di distribuzione esclusivi.
• CINETORO comprende che la persona responsabile dell'opera (direttore, produttore, distributore) è il titolare della distribuzione e del diritto d'autore. Il festival si basa sulla buona fede dei responsabili della registrazione e in nessun caso è responsabile delle controversie sui diritti della musica, sull'immagine o sulla paternità dell'opera o sugli elementi che la compongono.
• Il festival non paga tasse espositive.
Le opere selezionate saranno notificate via e-mail e pubblicate sul nostro sito web il 4 settembre 2020.
Le opere selezionate, una volta notificate, devono inviare i seguenti file all'organizzazione del festival attraverso Internet, entro i termini richiesti per il controllo del traffico cinematografico:
• File digitale in formato.MOV/MP4 (1920 X 1080) nella sua risoluzione originale con schema di compressione H.264 o superiore a 6 secondi.//File DCP «Flat» 1:85:1 (Opzionale)

• AUTORIZZAZIONE: Work Use License (completata e firmata) l'organizzazione fornirà il formato tramite curaduria@cinetoro.co non appena il film viene selezionato.
• Poster dell'opera in formato JPG 72dpi nella sua dimensione originale
• 1 Fotografia del direttore del lavoro in formato JPG 72dpi
• 2 fotogrammi del lavoro in formato JPG 72dpi
• Le fotografie e il materiale pubblicitario dell'opera saranno utilizzati dall'organizzazione del festival al fine di promuovere la partecipazione dell'opera nell'ambito del festival e delle attività del festival.
• Trailer del progetto (opzionale)

• Firmando il modulo di registrazione, il cineasta autorizza CINETORO EXPERIENTIAL FILM FESTIVAL ad utilizzare tutti i materiali promozionali presentati, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, fotogrammi fissi, descrizioni, biografia del regista e storia della proiezione cinematografica in qualsiasi forma di media, allo scopo esplicito di promuovere e pubblicizzare il festival. Si prega di notare che il CINETORO EXPERIENTIAL FILM FESTIVAL può chiedere ai registi il permesso di utilizzare clip dei film ufficialmente selezionati per la pubblicità televisiva e su Internet Tuttavia, il festival limiterà le riprese a meno di un minuto e non autorizzerà la trasmissione televisiva di qualsiasi opera senza il consenso diretto del regista e/o dei produttori.



  

 
  

Scopri grandi film & festival in un click

Registrati
Login